Vicenza, multa da 500 euro per chi danneggia il patrimonio pubblico e privato con scritte murali

A seguito dei recenti episodi di imbrattamento con spray nero dell’affresco nell’edicola esterna del Tempio di San Lorenzo, l’Amministrazione comunale ha inasprito le sanzioni. La sanzione di 500 euro sarà successivamente inserita nel Regolamento di polizia urbana.

L’assessore alla sicurezza Dario Rotondi spiega che “l’aumento della sanzione, che passa da 50 a 500 euro, riteniamo sia indispensabile per contrastare un fenomeno che si sta ripetendo con maggior frequenza. Ci auguriamo che portando la sanzione al massimo previsto dalla legge e quindi con l’aumento della percezione di punibilità, i casi di imbrattamento si riducano”.

Individuare il colpevole

“Per riuscire ad individuare il colpevole degli scempi – prosegue Rotondi – chiedo la collaborazione dei cittadini affinché segnalino episodi di tal genere immediatamente, prima che vengano cancellate le immagini delle telecamere, che rimangono in memoria per pochi giorni. In questo modo sarà possibile aumentare le opportunità di rintracciare il colpevole, utilizzando le telecamere installate”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Vicenza, multa da 500 euro per chi danneggia il patrimonio pubblico e privato con scritte murali Vicenza, multa da 500 euro per chi danneggia il patrimonio pubblico e privato con scritte murali ultima modifica: 2016-08-27T02:51:54+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento