Soliera, giardiniere morto per choc anafilattico a causa delle punture di vespe

L’uomo di 53 anni era impegnato in lavori di giardinaggio a Limidi di Soliera nel Modenese. Stava tagliando una siepe ai laghetti Arcobaleno quando è stato circondato e punto da più insetti. Potrebbe aver rotto un nido durante lo sfalcio. Il giardiniere è morto per choc anafilattico a causa delle punture di vespe con conseguente arresto cardiaco.

Inutili i soccorsi

Un collega ha dato l’allarme. Sono scattate le operazioni di soccorso, si è tentato di rianimarlo, ma la situazione è precipitata. Sul posto sono intervenuti, oltre all’ambulanza del 118 e l’elisoccorso di Bologna, anche i Carabinieri di Soliera che hanno atteso i riscontri degli specialisti della Medicina legale.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone