Napoli, De Magistris contro il gioco d’azzardo. Nuovi orari per le sale gioco

Palazzo San Giacomo lancia una campagna per debellare il fenomeno dei videopoker e delle slot machine. Un’ordinanza sindacale regolamenta il gioco anche attraverso le sanzioni ai trasgressori. A partire dal 17 agosto – ordina il sindaco – le sale gioco presenti nel territorio comunale non potranno rimanere aperte oltre le seguenti fasce orarie: dalle 9 alle 12 e dalle 18 alle 23, festivi compresi. Il titolare di ciascuna licenza potrà scegliere il proprio orario di esercizio entro i predetti limiti massimi, dandone preventiva comunicazione al Servizio SUAP del Comune.

Riduzione orari contestata

L’entrata in vigore dei nuovi orari, previsti dal Regolamento sui giochi leciti approvato dal Consiglio comunale, era stata rinviata con un’ordinanza sindacale in attesa che il TAR Campania si pronunciasse sulle richieste di sospensiva dei nuovi limiti orari, avanzate in 12 ricorsi presentati avverso il provvedimento stesso. Nuove fasce orarie anche per gli apparecchi come videolottery e slot machine, collocati negli esercizi pubblici e nei bar. Il gioco è consentito dalle 9 alle 12 e dalle 18 alle 20, tutti i giorni, compresi i festivi. Multe salate sono previste per i trasgressori che possono arrivare fino alla chiusura degli esercizi.

I gestori delle sale da gioco si oppongono alle regole appena introdotte e chiedono un incontro al sindaco de Magistris ed all’assessore Enrico Panini. Le associazioni di categoria denunciano che “tutto il mondo che ruota intorno a tali attività (concessionari, gestori e lavoratori) è in grande fermento, in quanto sono fortemente a rischio i tanti investimenti e le migliaia di posti di lavoro”.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+1Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone