Bologna – Crotone, prima giornata serie A Tim. Pitagorici sconfitti a pochi minuti dal termine dopo aver giocato una buona partita

la delusione di cordaz dopo il gol La voglia di fare bene, attraverso l’impegno costante senza alcun timore reverenziale nei confronti del più quotato avversario, sono state le caratteristiche del Crotone contro il Bologna nella prima di serie A sul terreno del Dall’Ara.

Crotone a testa alta

Il Crotone non paga alcun pegno al noviziato della categoria dal versante dell’emozione e torna negli spogliatoi a testa alta. Il ritorno nella serie A di mister Nicola e di alcuni suoi giocatori è stato bagnato dalla buona prestazione collettiva.

Pitagorici un po’ impacciati in difesa quando erano costretti a difendersi in seguito alla pressione degli avversari, ma ordinati quando dovevano impostare la ripartenza dopo aver conquistato il pallone. Mister Nicola ha preferito schierare sette undicesimi della passata stagione con l’aggiunta di Ceccherini difensore destro a comporre il trio con Claiton e Ferrari. Le altre novità hanno riguardato i centrocampisti Sampirisi a destra, Rohden centrale insieme a Salzano, Martella a sinistra. Trio d’attacco con Palladino e Stoian senza fissa dimora (cambiavano continuamente posizione) Nwankwo l’uomo nuovo dell’attacco rossoblù.

Allo schieramento del Crotone mister Donadoni ha opposto un 4-3-3 con il quartetto difensivo composto da Krafth, Gastaldello, Maietta, Masina. Reparto mediano con il trio Taider, Pulgar, Nagy. In attacco schierato Verdi a destra, Krejci a sinistra, Destro al centro. Ai punti avrebbe meritato la vittoria il Bologna nei primi quarantacinque minuti. Gli emiliani si sono resi pericolosi in più occasioni colpendo due pali al settimo ed al trentaseiesimo minuto rispettivamente con Nacy e Taider. Annullati anche due gol per posizione di fuorigioco  a Destro e Verdi.

La differenza tra le due squadre sta proprio in queste giocate che ha visto i difensori del Crotone poco reattivi nel contrastare gli attaccanti avversari.

In fase offensiva gli uomini di Nicola si sono affacciati spesso in area avversaria ma non sono mai riusciti a liberare l’uomo per il tiro. Simy ha impegnato il suo diretto avversario Maietta ma non ha mai tirato in porta.

Palladino e Stoian controllati bene anche loro in fase d’attacco. Un Crotone che nel primo tempo ha suscitato un’ottima impressione per essere una matricola della serie A.

Decide Destro a favore del Bologna

Ripresa sfortunata per il cirotano del Bologna Maietta uscito dopo appena dieci minuti per infortunio, al suo posto Marios. In contemporanea sostituito anche l’attaccante Verdi con il centrocampista Rizzo. Bologna formato 4-4-2  per contrastare le giocate sulle fasce del Crotone dove hanno sempre la meglio Martella, Palladino a sinistra; Ceccherini, Sampirisi a destra. Un migliore Crotone nel primo terzo del secondo tempo che controlla bene gli avversari in difesa ed a centrocampo dove primeggia il duo Salzano, Rohden. L’azione pericolosa il Bologna la costruisce al minuto 73 con Destro che da dentro l’area manda il pallone a sorvolare di poco la traversa. La stanchezza e la voglia di non subire il gol costringono il Crotone a rinchiudersi in area con più frequenza. La tattica non sortisce l’effetto sperato. Al minuto ottantacinque Destro palla al piede s’invola in contropiede, favorito da un errore di Palladino, fino all’area del Crotone e fulmina Cordaz. Delusione dei pitagorici che si stavano difendendo bene e con ordine dopo l’ingresso di De Giorgio e Fazzi in sostituzione rispettivamente di Stoian e Martella. Per il Crotone, pur sconfitto, si è trattato di un debutto onorevole che ha dato tante indicazioni positive a mister Nicola per il prosieguo del campionato. Il Bologna dopo otto campionati riesce a vincere una partita alla prima giornata ma per mister Donadoni c’è ancora tanto lavoro da fare.

Tabellino

Bologna     1

Crotone     0

Marcatori: Destro 86°

Bologna (4-3-3): Mirante, Kraft, Gastaldello, Maietta (Marios 55°), Masina, Taider, Pulgar, Nagy, Verdi (Rizzo 55°), Destro, Krejci. All. Donadoni

Crotone (3-4-3): Cordaz, Ceccherini, Claiton, Ferrari, Sampirisi, Rohden, Salzano, Martella (Fazzi 83°), Stoian (De Giorgio 80°), Samy, Palladino. All. Nicola

Arbitro: Claudio Gavillucci di Latina

Coll. De Pinto (Bari) – Liberti (Pisa)

Quarto giudice: Di Vuolo (Castellammare di Stabia)

Ammoniti: Rohden, Pulgar

Angoli: 5 a 3 per il Bologna

Recupero: 2 e 4 minuti.

9 su 10 da parte di 34 recensori Bologna – Crotone, prima giornata serie A Tim. Pitagorici sconfitti a pochi minuti dal termine dopo aver giocato una buona partita Bologna – Crotone, prima giornata serie A Tim. Pitagorici sconfitti a pochi minuti dal termine dopo aver giocato una buona partita ultima modifica: 2016-08-21T23:10:17+00:00 da Giuseppe Livadoti
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento