Bari, Galasso: “sull’edilizia scolastica c’è tanta attenzione”

Giuseppe Galasso (assessori ai Lavori pubblici) e Paola Romano (Politiche educative e giovanili) hanno effettuato una serie di sopralluoghi presso i cantieri che interessano alcune scuole cittadine, accompagnati dai presidenti dei Municipi I, Micaela Paparella e V, Giovanni Moretti, dal presidente della VI commissione consiliare Istruzione Massimo Maiorano e dai consiglieri municipali Lomoro e Menolascina.

Cantieri programmati per i mesi estivi

I cantieri sono stati programmati in estate “così da ridurre al minimo i disagi per le famiglie e gli operatori della scuola – spiega l’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso-. Sull’edilizia scolastica c’è tanta attenzione, ad oggi abbiamo all’attivo più di 2 milioni di euro di lavori e un grande sforzo da parte dei tecnici comunali che stanno lavorando sia nella fase di progettazione sia nella fase di verifica e controllo dei cantieri. Ad oggi, tutti i lavori stanno seguendo il cronoprogramma previsto, anche per l’intervento della nuova scuola a Macchie che è il più corposo, trattandosi di una nuova costruzione. Questo per noi è un dato molto importante perché riteniamo che la credibilità delle nostre azioni nei confronti dei cittadini passi anche dall’attenzione a questi dettagli”.

Un servizio scolastico di qualità in tutti i quartieri

“Questi lavori sono il risultato di una programmazione che abbiamo realizzato nei mesi scorsi per assicurare un servizio scolastico di qualità in tutti i quartieri – assicura l’assessora alla Pubblica istruzione Paola Romano -. Tutti i bambini hanno diritto a frequentare ambienti sicuri, confortevoli e idonei alle varie fasi di crescita e apprendimento. Nel caso di Palese, inoltre, abbiamo anche introdotto il servizio di refezione scolastica che finalmente troverà spazi adeguati, così come richiesto dalle famiglie del quartiere. Oggi abbiamo scelto di visitare gli edifici, oggetto di lavori, che hanno un valore particolare per i cittadini che ne usufruiranno. In molti casi i lavori erano attesi da anni, come nel caso della scuola De Fano nel quartiere San Paolo o della Mazzini Modugno, che accoglie tante richieste di famiglie del quartiere Libertà che è la zona con il più alto tasso di natalità della città e che ci permetterà di non avere liste d’attesa. Contiamo di essere pronti per accogliere tutti i bambini per il prossimo 15 settembre”.

I lavori riguardano nello specifico:

Scuola Macchie – Palese, costruzione due nuove sezioni di scuola materna al posto della vecchia scuola materna, demolita nel 2006 a causa della presenza di amianto. La vecchia scuola risultava di dimensioni insufficienti per le attività ludico-didattiche, nel progetto di ricostruzione e ampliamento è stata prevista l’acquisizione di un’area libera adiacente, di quasi 400 mq, che si aggiunge agli oltre 550 mq del suolo iniziale. I lavori, per l’importo complessivo di euro 900.000.000, procedono speditamente e termineranno entro la prima settimana di ottobre, quando partiranno le fasi di collaudo necessarie per la tipologia di edificio realizzato, a forte vocazione tecnologica: l’immobile, grazie ad un moderno impianto fotovoltaico sarà energeticamente efficiente. In questi giorni l’impresa sta completando le cosiddette operazioni di rifinitura: mancano soltanto pavimentazioni, infissi e tinteggiatura. Sono stati già realizzati gli ambienti interni, con la relativa divisione degli spazi e per fine del mese saranno completati i bagni con tutti gli allestimenti per bambini. A buon punto sono anche i lavori sugli spazi esterni, allestiti con pergolati e una recinzione. Il nuovo plesso ospiterà uno spazio allestito per la mensa, che sarebbe il primo per i bambini di Palese. In questo modo potranno essere liberati gli spazi della scuola Collodi originariamente destinati ad una mensa, che oggi ospitano le due classi che saranno trasferite nella nuova scuola.

Scuola Petrignani – San Paolo, interventi di tinteggiatura e copertura di un pozzo luce. Sono in corso le operazioni di ritinteggiatura di 6 classi e alcuni interventi di manutenzione su un pozzo di luce che presentava infiltrazioni durante le piogge. Il costo complessivo dei lavori è di circa 8.000 euro e rientra all’interno di un accordo quadro più generale per gli interventi di manutenzione ed edilizia scolastica per complessivi euro 450.000.000.

Scuola Lopopolo – San Paolo pulizia e manutenzione aree esterne. L’azienda municipalizzata Multiservizi sta provvedendo in questi giorni alla manutenzione delle aree esterne e del giardino.

Scuola de Fano – San Paolo, sostituzione pavimentazione. Questi lavori, attesi da decenni, stanno interessando la pavimentazione dell’intera scuola. Nello specifico si sta intervenendo sulla rimozione del vecchio pavimento in vinilamianto. In questo caso, seppur in assenza di problemi o pericoli per gli studenti, è stata ugualmente prevista la sostituzione della pavimentazione. L’intervento in questione è in corso di realizzazione a carico di un’azienda specializzata ed effettuato con tutte le prescrizioni del caso, in ambienti confinati e con materiali ad hoc. L’intervento complessivo è di 300.000 euro, di cui 95 mila euro a carico di un finanziamento regionale e la restante parte dall’accordo quadro comunale per la rimozione di amianto -. Il tempo stimato per l’intera operazione è di 6 mesi. Quest’istituto è frequentato da circa 500 bambini, suddivisi tra scuola materna e elementare, per i quali è stato previsto uno spostamento nei plessi scolastici limitrofi, al fine di ridurre al minimo i disagi alle famiglie e non allontanare troppo i bambini da luoghi a loro familiari. Per tutti i bambini trasferiti nelle altre scuole è previsto il trasporto gratuito.

Scuola Manzoni-Lucarelli – Ceglie del Campo, rifacimento palestra. In questa scuola è stata completamente riqualificata la palestra, con la sistemazione del lastrico solare dove c’erano infiltrazioni di acqua, il rifacimento di tutta la pavimentazione e la ritinteggiatura delle pareti. Ad oggi la palestra è pronta per accogliere tutti i ragazzi che torneranno per il nuovo anno scolastico. Gli stessi lavori sono stati realizzati nella palestra della scuola Lombardi al San Paolo. Per entrambe le palestre sono stati stanziati 60.000 euro all’interno dell’accordo quadro per la manutenzione e l’edilizia scolastica.

Scuola Mazzini-Modugno – Murat, realizzazione nuove aule presso ex locali restituiti dalla parrocchia al Comune. Per questa scuola si stanno recuperando alcuni locali, che erano nelle disponibilità della parrocchia limitrofa fino ad un anno fa e che oggi sono stati trasferiti alla proprietà comunale. In questi nuovi spazi saranno realizzate due nuove aule, un ufficio per gli insegnanti, nuovi servizi igienici per docenti, alunni e disabili, una zona mensa che si collega ad una cucina che servirà l’intero plesso. In questo caso si è inteso allargare uno dei plessi più importanti e centrali della città di Bari. I lavori complessivi sono costati circa 130.000 euro e hanno riguardato il rifacimento di pavimenti, intonaci, impianti elettrici, il condizionamento, infissi interni ed esterni e servizi igienici a misura di bambino.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone