Bruciore di stomaco e cattiva digestione, problemi sempre più frequenti tra gli italiani

Il mondo del web ha contribuito moltissimo ad informare una platea molto ampia di persone su tematiche che altrimenti non erano molto note. Anche nel campo della salute gli italiani si documentano e si confronto sempre più nella rete, molte volte prima ancora di rivolgersi al proprio medico. E’ importante sottolineare che internet non sostituisce il dottore o lo specialista! Un tema molto dibattuto nei forum è legato al bruciore di stomaco e ai problemi di digestione di cui sempre più italiani soffrono; spesso e volentieri si può ricorrere a farmaci come Gaviscon Advance. Ma ribadiamo anche questo non può sostituire un consulto del proprio dottore.

bruciore di stomaco

Spesso i sintomi del bruciore di stomaco sono accompagnati da quelli della cattiva digestione

Il bruciore di stomaco e la cattiva digestione sono molto frequenti anche perchè favoriti dai ritmi stressanti tipici della nostra vita quotidiana e da alcune cattive abitudini come il fumo e una dieta non equilibrata. Il bruciore di stomaco può essere provocato da reflusso gastroesofageo. Si tratta di un disturbo molto comune che si manifesta quando gli acidi, che normalmente risiedono nello stomaco, risalgono nell’esofago irritandone la parete, e causando dolore e fastidio per alcuni minuti o per alcune ore.

Se avvertiamo bruciore di stomaco abbiamo una sensazione di costrizione o bruciore a livello della gola e del torace. Talvolta si avverte anche un sapore amaro o acido in gola.

Le possibili cause

Il bruciore di stomaco e la cattiva digestione tendono ad avere cause scatenanti similari. E’ quanto sottolineano gli esperti della materia. Consumare pasti abbondanti può provocare bruciore di stomaco e/o cattiva digestione perché l’eccessivo riempimento dello stomaco può comportare una maggiore secrezione di acido gastrico e/o un aumento della pressione sullo sfintere esofageo inferiore, favorendo così la risalita del contenuto dello stomaco nell’esofago. Anche mangiare di fretta può facilitare la risalita dei contenuti acidi nell’esofago. E ancora mangiare al volo o subito prima di andare a letto può facilitare la risalita dei contenuti acidi nell’esofago. Da tenere in debita considerazione che i cibi grassi tendono a rimanere nello stomaco più a lungo in quanto sono più lenti da digerire. Gli alimenti come il cioccolato e la menta possono avere un effetto rilassante sullo sfintere esofageo inferiore, favorendo la risalita del contenuto dello stomaco. Occhio ai cibi piccanti, le cipolle e i prodotti a base di pomodoro possono esercitare un effetto irritante. Le bevande contenenti caffeina e alcol tendono ad aumentare l’acidità dello stomaco. Le bevande molto calde e i succhi a base di agrumi possono esercitare un effetto irritante.

Cambiamenti ormonali tipici della gravidanza

Sui problemi di stomaco non influiscono solo i dolori di stomaco. A volte durante le ultime fasi della gravidanza il feto può esercitare pressione fisica sul tratto digerente della madre.

Altre cause

Lo stress non aiuta in nessun caso tanto meno in fatto di stomaco. Sul fronte dei bruciori di stomaco lo stress amplifica la sensibilità all’acido cioè fa percepire maggiormente la sensazione di bruciore. Alcuni farmaci talvolta possono indurre lo stomaco a produrre più acido. L’accumulo di grasso nei casi di sovrappeso o obesità aumenta la pressione a livello dell’addome, favorendo la risalita del contenuto gastrico nell’esofago. Indumenti particolarmente stretti possono esercitare pressione sullo stomaco. Anche il fumo può favorire la produzione di acido e provocare il rilassamento dello sfintere esofageo inferiore, può anche rallentare la produzione di saliva che aiuta a proteggere l’esofago.

Se il problema persiste rivolgersi al medico

Diverse persone riescono ad individuare le cause dei propri sintomi e agire di conseguenza, ma se il problema si presenta con regolarità o persiste, puoi consultare il medico.

All’inizio della nostra trattazione abbiamo menzionato Gaviscon. Alcuni farmaci prodotti dalla casa farmaceutica sono indicati per il trattamento sintomatico di disturbi legati allo stomaco ed alla digestione. Grazie alla presenza dei principi attivi come Sodio alginato, Sodio bicarbonato e Calcio carbonato si può trovare sollievo al bruciore di stomaco, alla cattiva digestione, al reflusso gastroesofageo che si presentano dopo un pasto o durante la gravidanza. In questo caso, prima di procedere con l’assunzione di Gaviscon, è importante consultare il proprio medico che saprà consigliarvi il prodotto più adatto a voi.

9 su 10 da parte di 34 recensori Bruciore di stomaco e cattiva digestione, problemi sempre più frequenti tra gli italiani Bruciore di stomaco e cattiva digestione, problemi sempre più frequenti tra gli italiani ultima modifica: 2016-08-12T10:27:54+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook6Share on Google+2Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone