Il Forex non è un gioco e tanto meno una scommessa

Può sembrare difficile a chi è alle prime armi ma non lo è. E’ più semplice di quello che comunemente si pensa. Bisogna però disporre almeno di una formazione di base su quello che è il forex trading. A tale scopo è utile consultare ForexTime24 che fornire una formazione a tutti coloro che si avvicinano per la prima volta al mercato forex. Non è nulla di difficile, ma sicuramente il forex non è un gioco e tanto meno una scommessa.

Utilizzare i servizi di un broker di alta qualità

Tutti gli esperti della materia concordano sul fatto che il broker deve essere rigorosamente autorizzato e regolamentato da CONSOB o dalle competenti autorità del paese dove ha la sede legale. Per guadagnare davvero sul mercato forex bisogna avere l’intelligenza di scegliere esclusivamente i migliori broker, quelli più convenienti, senza commissioni, con spread bassi e bonus elevati.

forex

Forex trading

Il principio alla base di tutto è che le valute hanno prezzi che variano continuamente per i motivi più vari. Il valore relativo di una valuta rispetto ad un’altra dipende dalla forza relativa delle rispettive economie, dallo stato della bilancia dei pagamenti, dallo stato delle finanza pubblica dei due paesi, dal valore del tasso ufficiale di sconto applicato. Tutti questi fattori variano continuamente e le quotazioni delle coppie di valute sono soggetti a oscillazioni continui, talvolta lievi, talvolta marcati. Questi cambiamenti possono essere continui nel tempo o possono essere concentrati in determinati momenti, ad esempio in contemporanea con eventi macroeconomici rilevanti.

Per guadagnare con il forex trading è sufficiente prevedere con anticipo il verificarsi di questo momento. Esistono differente tecniche e strategie che garantiscono ottime previsioni nella grande maggioranza dei casi. Queste strategie possono essere suddivise in strategie di analisi fondamentale e strategia di analisi tecnica. L’analisi fondamentale prevedere l’andamento del valore di una coppia di valute basandosi su dati macroeconomici come ad esempio lo stato dell’economia dei due Paesi e della rispettiva finanza pubblica o le decisioni delle due banche centrali. Le strategie di analisi tecnica, invece, si basano sull’osservazione dei grafici che rappresentano l’andamento relativo delle due valute che si vogliono tradare. Osservando i grafici, infatti, è possibile individuare pattern o schemi che si ripetono con un’elevata probabilità e quindi agire di conseguenza.

La maggior parte dei trader utilizza una intelligente combinazione delle due tecniche per raggiungere i migliori risultati possibili.

Forex trading demo

Quando si fa forex trading si rischiano dei soldi. Se la strategia è buona e il broker che si utilizza è uno dei migliori, il rischio è molto basso ma esiste sempre. Il principiante che vuole operare senza nessun tipo di rischio per valutare una nuova piattaforma o semplicemente per prendere confidenza con il forex trading può utilizzare le demo.

Dal punto di vista tecnico, il forex trading demo è identico in tutto e per tutto al normale forex trading e questo garantisce un alto valore didattico. Se stai imparando una nuova strategia, puoi provarla subito sul conto demo senza rischiare di perdere dei soldi per un errore dovuto all’inesperienza.

Non si può dare troppa importanza ai conti demo: il problema sta nel fatto che il trading demo non è adatto a riprodurre gli stati emozionali che caratterizzano il trading con soldi reali. L’applicazione di una strategia nuova su di un conto demo è un fatto meccanico che non coinvolge nessuna emozione. Lo possiamo definire “quasi un gioco”. Quando operiamo con soldi veri, invece, tutto è diverso. I grandi trader, coloro che sul forex riescono a guadagnare milioni di euro, sono proprio coloro che imparano ad utilizzare le proprie emozioni, a canalizzarle per moltiplicare i guadagni.

La cosa migliore da fare per imparare è aprire un conto di trading reale, magari effettuando un deposito inizialmente basso se proprio si ha paura di perdere i propri soldi. Se il broker è autorizzato e regolamento, in ogni caso, si può decidere di depositare qualunque cifra perché la CONSOB garantisce il diritto di riprendersi i propri soldi in ogni momento. E depositando molto di solito si riesce a incassare un bonus più alto.

Strategie di Forex trading

Esistono sostanzialmente due classi di strategie forex: strategie di analisi tecnica e strategie di analisi fondamentali. Prima di scegliere quale strategia utilizzare bisogna però considerare alcuni aspetti fondamentali. Il primo è che nessuna strategia funziona se non la si segue con disciplina. La disciplina è una virtù fondamentale del trader che riesce a guadagnare molto. I trader milionari sono estremamente disciplinati quando fanno trading. Senza disciplina si perde. Quando si sceglie una strategia da seguire per fare forex trading, poi bisogna seguirla in maniera costante, senza cambiare ogni due operazioni. Seguire una strategia in maniera discontinua, magari sotto l’influenza delle proprie emozioni, equivale a giocare con il forex. E se giochi, perdi sicuro.

I trader esperti di solito utilizzano molte strategie

Gli esperti del settore adattano il loro operato alle reali condizioni di mercato. Non è difficile imparare a farlo e con un po’ di esperienza si riesce a padroneggiare anche questa tecnica.

Money management e forex trading

Non basta scegliere strategie di forex trading che funzionano, bisogna anche applicarle in maniera appropriata, facendo money management. Il money management nel forex trading consiste nella gestione intelligente del capitale a disposizione e si pone l’obiettivo di minimizzare il rischio di perdere soldi.

I rischi nel forex possono essere suddivisi in due grandi categorie: rischi che si possono azzerare e rischi che si possono solo controllare. Tra i rischi che si possono azzerare ci sono senz’altro quelli legati al forex broker: è sufficiente scegliere un broker affidabile, sicuro e autorizzato dalla CONSOB per avere la certezza di operare senza nessun tipo di problema, fregatura o truffa. Esistono però dei rischi che si possono solo controllare, come i rischi legati all’andamento del mercato. Non esiste nessuna strategia in grado di garantire il 100% di successo. Se qualcuno prova a venderti una strategia che garantisce che ogni operazione fatta sul forex si chiuderà in profitto, sta provando a truffarti. Le strategie forex vincenti sono quelle che garantiscono la possibilità di chiudere con profitto la maggior parte delle operazioni. Nessuna strategia è esente da perdite. Una strategia forex vincente, ad esempio, potrebbe chiudere in attivo 9 operazioni su 10, con i profitti che teoricamente sono 10 volte superiori rispetto alle perdite. Tutto dipende dal money management. Se applico correttamente il money management certamente le perdite saranno solo un decimo rispetto ai profitti e la strategia funzionerà alla grande. Se non faccio money management non posso nemmeno prevedere quello che succederà. Esistono varie strategie di money management, la più efficace è anche quella più semplice. Dato il capitale inizialmente depositato sul conto di trading forex, si investe su ciascuna operazione fatta sul mercato solo il 2%. Gli esperti possono arrivare al 5% ma non di più. In questo modo, un’operazione che si chiude in perdita ha un effetto irrisorio sul capitale totale visto che impatta solo sul 2% del capitale stesso. Se non si applica il money management e si investe tutto il capitale su una singola operazione, il rischio è elevatissimo. Si rischia che quella singola operazione chiuda in perdita con effetti devastanti.

Forex trading system

Il rischio di trading può essere ridotto e controllato implementando un forex trading system. Si tratta di una caratteristica avanzata, messa a disposizione dai migliori forex broker, che serve a controllare in modo preciso il rischio di trading. In pratica un forex trading system specifica quando il broker deve chiudere una determinata operazione anche senza l’intervento diretto del trader. I parametri fondamentali per creare un trading system sono due: stop loss e take profit. Uno stop loss dice al broker di chiudere una determinata operazione sul forex se si raggiunge una determinata perdita. In questo modo il trader può decidere qual è la cifra massima che è disposto a perdere e avrà la certezza che non perderà più di quella cifra. Impostare il livello giusto di stop loss non è facile ed è qualcosa che si impara con l’esperienza. Se lo stop loss fosse troppo piccolo si rischia di chiudere operazioni che hanno perdite piccole e momentanee, che si sarebbero riassorbite rapidamente per trasformarsi in profitti. Se invece lo stop loss è troppo grande, aumenta il rischio di subire perdite.

Il take profit specifica, invece, al broker di chiudere un’operazione quando si raggiunge un determinato livello di profitto. In questo modo il trader può avere la certezza di portarsi a casa un guadagno senza rischiare che le condizioni di mercato mutino trasformando il profitto in una perdita. Anche l’impostazione del take profit richiede una certa esperienza, tuttavia si tratta di un parametro molto meno critico rispetto allo stop loss.

Sistemi di forex trading automatico

Possiamo riassumere i sistemi di trading automatico in due grandi categorie: forex robot e social trading. I forex robot sono software che possono essere eseguiti automaticamente da un broker forex. Questi robot implementano una strategia, quindi eseguono operazioni sul mercato in risposta a determinati stimoli. E’ possibile guadagnare sul forex con i robot? In teoria sì ma tutto dipende dalla qualità del robot. Se chi ha programmato il robot è bravo, conosce le strategie e conosce anche a fondo la programmazione, allora si guadagna, considerando il lungo periodo, anche in questo caso dobbiamo ricordarci sempre che sulla singola operazione fatta sul mercato non possiamo dire nulla. Se chi ha programmato il robot non era esperto, allora i risultati sono disastrosi. La maggior parte dei robot che funzionano sono a pagamento. Chi li vende di solito promette sempre risultati strabilianti ma non si ha mai la possibilità di controllare che questi risultati siano veritieri e non inventati. L’unico modo di verificare se un robot funziona è comprarlo e poi provarlo per verificare se garantisce i profitti previsti.

Il modo migliore per fare forex trading automatico è costituito dal social trading che consiste semplicemente nel fare trading copiando e ovviamente si copiano i più bravi. Il sistema è completamente automatico: i trader migliori vengono messi in evidenza in speciali classifiche. A ciascun trader sono associati parametri come rendimento netto mensile e coefficiente di rischio. Non è difficile, dunque, selezionare i migliori trader. Una volta fatta la selezione, sarà la piattaforma che in automatico gestirà la copia. Non possiamo pensare che i soldi guadagnati in questo modo siano facili o completamente automatici. Il ruolo del trader che copia è importantissimo: deve verificare costantemente i risultati ottenuti, per verificare che sta ottenendo i profitti attesi. Non conviene seguire un solo trader guru: molto meglio diversificare. Non è detto infatti, che un trader che abbia ottenuto risultati eccezionali nel passato possa ripetersi. Se però si diversifica e si seguono più trader, la legge dei grandi numeri ci garantisce che i risultati saranno comunque positivi, a patto di aver scelto trader che nel passato hanno guadagnato.

9 su 10 da parte di 34 recensori Il Forex non è un gioco e tanto meno una scommessa Il Forex non è un gioco e tanto meno una scommessa ultima modifica: 2016-08-11T12:48:19+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone