Lite nel sangue ad Arzana, Peppuccio Doa uccide i fratelli Roberto e Andrea Caddori

Alla base della tragedia – in base alla ricostruzione degli inquirenti – vi sarebbe una lite legata a motivi di eredità di un’anziana parente, che i due fratelli stavano accudendo. Sul posto gli agenti del Commissariato di Polizia ed i Carabinieri di Lanusei, che ora stanno setacciando tutte le vie del paese alla ricerca del pensionato, che era parente delle due vittime.

Violenta lite fra vicini di casa scoppiata ad Arzana

Due fratelli di 43 e 45 anni, Roberto e Andrea Caddori, sono stati uccisi da alcuni colpi di arma da fuoco sparati da Peppuccio Doa, pensionato di 82 anni, che si è poi dato alla fuga. L’uomo è ancora armato ed è ricercato dai Carabinieri. Le due vittime sono decedute in ospedale, dove erano state trasportate in gravi condizioni.

Condividi su:Share on Facebook2Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn1Email this to someone