Roma, Susanna Rufi uccisa da meningite fulminante mentre tornava dalla Giornata mondiale della Gioventù

Susanna Rufi, romana di 18 anni, è morta nello spazio di poche ore. Si è sentita male a Vienna. Stabilito il ricovero d’urgenza. Scattata subito la profilassi per chi era con lei.

Malore durante il viaggio

Febbre, vomito. Si era pensato a un colpo di sole ma a Vienna il dolore alla testa è aumentato, la situazione precipitata.Per Susanna Rufi si è interrotto per sempre.

La Cei invita alla profilassi tutti i ragazzi romani che nei giorni scorsi, a Cracovia, hanno transitato per Casa Italia, il quartier generale dei pellegrini italiani. “Essendo la giovane transitata per Casa Italia, l’ospedale di Vienna, a livello cautelativo, invita coloro che abbiano visitato la struttura ad effettuare il medesimo trattamento. Nel caso in cui qualcuno accusasse sintomi quali febbre alta, mal di testa o di gola, problemi di vista o perdita di conoscenza, deve recarsi subito in ospedale, indicando quale potrebbe esserne la causa”.

Un’altra ragazza ha detto di sentirsi male

Poco dopo la ripresa del viaggio, un’altra ragazza, spaventata, ha detto di sentirsi male. A quel punto l’autobus è stato scortato fino all’ospedale di Udine dove la giovane è stata presa in carico dai sanitari. Secondo quanto si è appreso da fonti ospedaliere la giovane potrebbe accusare soltanto una forte stanchezza causata dal viaggio e dallo stress.

9 su 10 da parte di 34 recensori Roma, Susanna Rufi uccisa da meningite fulminante mentre tornava dalla Giornata mondiale della Gioventù Roma, Susanna Rufi uccisa da meningite fulminante mentre tornava dalla Giornata mondiale della Gioventù ultima modifica: 2016-08-03T00:02:11+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone