Mattanza a Napoli, agguato a Materdei uccisi Ciro Marfè e Salvatore Esposito, ferito Pasquale Amodio

Si torna ad uccidere sotto il Vesuvio ed è un agosto di sangue. Sparatoria in Vico delle Nocelle a Materdei. Pesante il bilancio: due morti e un ferito trasportato all’ospedale Vecchio Pellegrini. A cadere sotto i colpi dei sicari Ciro Marfè e Salvatore Esposito. Il ferito, non in pericolo di vita, è Pasquale Amodio.

Episodio di matrice camorristica in centro storico

Va avanti senza tregua la faida per la conquista delle piazze di spaccio. Ciro Marfè è morto in strada, sul colpo durante l’agguato. La seconda vittima è deceduta, poco dopo il ricovero presso l’ospedale Cardarelli. Indagano i carabinieri del Nucleo investigativo del Comando Provinciale di Napoli.

Ciro Marfè aveva 25 anni mentre Salvatore Esposito 32 anni. Quest’ultimo è morto dopo il trasporto all’ospedale Cardarelli. Non è in pericolo di vita Pasquale Amodio, 43 anni, rimasto anche lui ferito alla schiena, durante la sparatoria e che ora è ricoverato al Vecchio Pellegrini.

Pare che il commando e forse anche le vittime, fossero in sella a scooter potenti e intestati a soggetti legati all’ex clan Giuliano di Forcella.

9 su 10 da parte di 34 recensori Mattanza a Napoli, agguato a Materdei uccisi Ciro Marfè e Salvatore Esposito, ferito Pasquale Amodio Mattanza a Napoli, agguato a Materdei uccisi Ciro Marfè e Salvatore Esposito, ferito Pasquale Amodio ultima modifica: 2016-08-03T19:20:00+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook2Share on Google+1Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone