Brasile, a fine mese il voto sull’impeachment della presidente Dilma Rousseff

Il Paese sudamericano ad un punto di svolta politica. Il 29 agosto, infatti, avrà inizio il voto al Senato brasiliano sull’impeachment della presidente Dilma Rousseff. A dare la notizia è stato il presidente della Corte suprema Ricardo Lewandovski e del Senato, Renan Calheiros.

Scadenza del mandato 31 dicembre 2018

Potrebbe accadere di tutto. Se il Senato voterà l’estromissione, la presidente Dilma Rousseff decadrà con effetto immediato. Le subentrerà il presidente ad interim Michel Temer.

In caso contrario, la presidente riacquisterà i pieni poteri e completerà il mandato presidenziale fino alla scadenza del 31 dicembre 2018. L’esito del voto non è scontato. Sono fortissimi gli interessi politici ed economici che ruotano intorno a questa scelta.

Il Brasile è sulle prime pagine della cronaca internazionale per via delle Olimpiadi. Il Paese attraversa una profonda recessione economica e al contempo rappresenta una delle economie più importanti al mondo. Il voto inevitabilmente avrà effetti non solo locali ma su scala globale.

9 su 10 da parte di 34 recensori Brasile, a fine mese il voto sull’impeachment della presidente Dilma Rousseff Brasile, a fine mese il voto sull’impeachment della presidente Dilma Rousseff ultima modifica: 2016-08-01T05:01:17+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn1Email this to someone

Lascia un commento