Il terrore non vince, alla vacanza non si rinuncia

Voglia di vivere e di non farsi condizionare negativamente dai tragici attentati consumati in queste ultime settimane tra Francia e Germania. L’estate. La voglia di normalità. Gli italiani non rinunciano alle vacanze.

In base al sondaggio estivo Confesercenti-Swg, ad agosto saranno ben 21 milioni coloro che si concederanno un periodo di ferie, di cui 6 su 10 in spiaggia. Si tratta di un dato in linea con quello registrato lo scorso anno, che dimostra – sottolinea l’organizzazione di categoria – come l’effetto terrore sui consumi turistici sia limitato.

Solo il 4% ha disdetto per effetto della tensione e della paura legata agli attacchi terroristici

Secondo il sondaggio è bassissima la percentuale di coloro che hanno disdetto pari al 4%. Un ulteriore 19% ha solo cambiato destinazione o mezzo di trasporto. Le meta preferita (76% dei vacanzieri) sarà l’Italia con la Puglia che si conferma la regina dell’estate.

Tra le mete europee le più gettonate sono Spagna e Grecia. La Brexit non ha influito sul “fascino” del Regno Unito. L’albergo sarà struttura la ricettiva preferita – soggiorneranno il 36% – e la spesa media prevista sarà 858 euro a persona.

9 su 10 da parte di 34 recensori Il terrore non vince, alla vacanza non si rinuncia Il terrore non vince, alla vacanza non si rinuncia ultima modifica: 2016-07-30T11:09:48+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn1Email this to someone

Lascia un commento