Francesco nel campo di concentramento di Auschwitz si è seduto su una panchina all’esterno

Un luogo dove l’umanità si è persa. Dove crimini atroci sono stati consumati: il campo di concentramento di Auschwitz. Ubicato a 70 km da Cracovia, dove si svolge la Giornata Mondiale della Gioventù. Il Pontefice venerdì mattina ha scelto di visitarlo. E’ entrato da solo con il capo chino e in silenzio. Ha pregato in silenzio per diversi minuti. Momenti intensissimi dove l’uomo prima ancora che il Papa, ha meditato e pregato sulle atrocità compiute dai tedeschi contro gli ebrei e i cosiddetti diversi.

Papa Francesco ha incontrato un gruppo di sopravvissuti alla Shoah

Ognuno di loro ha avuto un momento personale con il Bergoglio con qualche scambio di parole, strette di mano, abbracci. Giunto davanti al Blocco 11 di Auschwitz, il “Blocco della morte”, dove si trova anche la cella in cui fu ucciso San Massimiliano Kolbe, ha baciato una delle colonne all’ingresso.

9 su 10 da parte di 34 recensori Francesco nel campo di concentramento di Auschwitz si è seduto su una panchina all’esterno Francesco nel campo di concentramento di Auschwitz si è seduto su una panchina all’esterno ultima modifica: 2016-07-29T11:25:02+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento