Latiano, Antonio Di Cataldo ucciso con un colpo di pistola alla testa dal padre Cosimo

Dramma familiare in provincia di Brindisi. Antonio Di Cataldo, 33 anni, è stato ucciso con un colpo di pistola alla testa dal padre Cosimo. L’omicida si è poi costituito.

La tragedia è avvenuta a Latiano non lontano dallo stadio. Antonio Di Cataldo era andato a casa del genitore Cosimo per chiedere del denaro. Ne è seguita una accesa discussione, al termine della quale è partito il colpo che ha centrato alla testa il trentenne. Il padre avrebbe chiamato i Carabinieri. Cosimo Di Cataldo è stato portato in caserma ed ascoltato.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone