Satoshi Uematsu compie una strage in un centro disabili a Sagamihara: 19 morti e 45 feriti

Dalla Germania al Giappone. Attacchi folli. Un ragazzo in azione in centro commerciale a Monaco di Baviera, Un altro giovanissimo in azione a Sagamihara in un centro per disabili. Il ventenne nipponico, ex dipendente della struttura, ha accoltellato decine di persone. Drammatico il bilancio con almeno 19 morti e ben 45 feriti.

E’ successo nella Prefettura di Kanagawa nei dintorni di Tokyo. I feriti sono stati ricoverati in vari ospedali della Capitale.

La strage è avvenuta nel centro per disabili Tsukui Yamayuri Garden. Il colpevole si è consegnato alla Polizia e ha ammesso di essere il responsabile del massacro. Satoshi Uematsu, 26 anni, fino allo scorso febbraio aveva lavorato nel centro nella prefettura di Kanagawa, a poche decine di km a ovest dalla Capitale, che offre attività ricreative e di riabilitazione a persone con handicap. Sarebbe entrato nella struttura rompendo il vetro di una finestra con un martello. “Voglio liberare il mondo dai disabili”, avrebbe detto alla Polizia.

strage in Giappone

9 su 10 da parte di 34 recensori Satoshi Uematsu compie una strage in un centro disabili a Sagamihara: 19 morti e 45 feriti Satoshi Uematsu compie una strage in un centro disabili a Sagamihara: 19 morti e 45 feriti ultima modifica: 2016-07-26T03:58:43+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook3Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn1Email this to someone

Lascia un commento