Satoshi Uematsu compie una strage in un centro disabili a Sagamihara: 19 morti e 45 feriti

Dalla Germania al Giappone. Attacchi folli. Un ragazzo in azione in centro commerciale a Monaco di Baviera, Un altro giovanissimo in azione a Sagamihara in un centro per disabili. Il ventenne nipponico, ex dipendente della struttura, ha accoltellato decine di persone. Drammatico il bilancio con almeno 19 morti e ben 45 feriti.

E’ successo nella Prefettura di Kanagawa nei dintorni di Tokyo. I feriti sono stati ricoverati in vari ospedali della Capitale.

La strage è avvenuta nel centro per disabili Tsukui Yamayuri Garden. Il colpevole si è consegnato alla Polizia e ha ammesso di essere il responsabile del massacro. Satoshi Uematsu, 26 anni, fino allo scorso febbraio aveva lavorato nel centro nella prefettura di Kanagawa, a poche decine di km a ovest dalla Capitale, che offre attività ricreative e di riabilitazione a persone con handicap. Sarebbe entrato nella struttura rompendo il vetro di una finestra con un martello. “Voglio liberare il mondo dai disabili”, avrebbe detto alla Polizia.

strage in Giappone

Condividi su:Share on Facebook3Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn1Email this to someone