Su pressione di Bruxelles e Washington l’Albania vara la riforma della giustizia

Tirana mette in atto una trasformazione profonda e innovativa dell’intera architettura della magistratura, che verrà abbattuta per costruire un nuovo sistema. L’approvazione della riforma del sistema giudiziario albanese arriva a seguito di una forte pressione internazionale portata avanti soprattutto da Bruxelles e Washington.

Per l’Albania si tratta di un cambiamento storico. Il parlamento del Paese balcanico si è espresso nella notte all’unanimità. I voti a favore della riforma sono stati 140 su 140 seggi. Passa in questo modo una delle più importanti riforme mai messe in atto in 26 anni di democrazia, quella sul sistema giudiziario. Con questo voto l’Albania modifica quasi metà della propria costituzione.

Il Paese guarda così all’Unione Europa e adegua le sue leggi agli standard internazionali. Per gli albanesi gli effetti pratici si vedranno nella vita quotidiana. I cittadini dovranno fare i conti con una vera e propria “rivoluzione”. Non sarà facile in una società fortemente conservatrice e restia ai cambiamenti.

Condividi su:Share on Facebook2Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn1Email this to someone