Roberto Iannilli e Luca D’Andrea morti in un incidente sul Gran Sasso

Ancora la montagna “assassina”. A piangere le nuove vittime sono Cerveteri e Sulmona, le città di provenienza dei due alpinisti morti sul Gran Sasso. L’incidente è avvenuto sulla parete nord del monte Camicia. Le vittime sono due noti alpinisti italiani: Roberto Iannilli di Cerveteri; Luca D’Andrea di Sulmona.

I due sono precipitati mentre erano impegnati in un’arrampicata sulla parete nord  del monte Camicia.  familiari avevano denunciato il loro “mancato rientro” ed erano scattate le ricerche. Il Soccorso Alpino e il 118 hanno individuato i corpi e li hanno recuperati, trasportandoli in elicottero all’ospedale di Teramo.

Roberto Iannilli è ritenuto uno dei massimi esperti di arrampicata in Italia. Ha aperto centinaia di nuovi itinerari in Italia e all’estero.

Condividi su:Share on Facebook2Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn1Email this to someone