Nazionale, Ventura: “ringrazio Conte perché mi ha lasciato una squadra con delle conoscenze e con la cultura del lavoro”

“Giampiero Ventura è un maestro di calcio. È sempre stato nella mia ipotesi di allenatore della nazionale, abbiamo superato tutto quello che c’era da superare per essere qui insieme. Chi diventa ct della nazionale italiana ha raggiunto il top della carriera. Siamo liti di consegnarli la squadra, la bandiera e una prospettiva. Avrà carta bianca. Gli auguro un felice esordio e un percorso importante”. Con queste parole Carlo Tavecchio, presidente della Figc, “incorona” il successore di Antonio Conte.

Ed è proprio al salentino che Giampiero Ventura un ringraziamento. “Ringrazio Tavecchio e Uva, ma anche Antonio Conte, perché mi ha lasciato una squadra con delle conoscenze e con la cultura del lavoro, importanti per il mio percorso calcistico. Partirò leggermente avvantaggiato e questo è importante, considerando che avrò poco tempo. Avrò più basi di quante ne ha avute lui. L’Europeo ci ha dato la consapevolezza che con organizzazione, conoscenze, compattezza e disponibilità si possono raggiungere risultati importanti, potevano esserlo di più se fossero andati meglio i rigori. Possiamo ritagliarci uno spazio da protagonisti”.

Condividi su:Share on Facebook1Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn1Email this to someone