Fermo, Chinyere Emmanuel ha ottenuto un permesso di soggiorno per motivi umanitari

La misura di protezione consentirà alla donna – spiega il difensore, l’avvocato Letizia Astorri – di rimanere in Italia ”due o tre anni”. Salvo poi presentare una nuova domanda.

Il provvedimento è stato notificato a Chinyere Emmanuel nella casa delle suore di Fermo che la assistono. Il permesso di soggiorno per motivi umanitari viene rilasciato quando sussistono “seri motivi, in particolare di carattere umanitario o risultanti da obblighi costituzionali o internazionali dello Stato italiano”.

Chinyere Emmanuel è la vedova di Emmanuel Chidi Nnamdi, il profugo nigeriano di 36 anni ucciso a Fermo dall’ultrà di destra Amedeo Mancini. La donna ha ottenuto dalla Commissione territoriale competente un permesso di soggiorno per motivi umanitari.

9 su 10 da parte di 34 recensori Fermo, Chinyere Emmanuel ha ottenuto un permesso di soggiorno per motivi umanitari Fermo, Chinyere Emmanuel ha ottenuto un permesso di soggiorno per motivi umanitari ultima modifica: 2016-07-18T05:03:42+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento