Riccione, due clandestini picchiano e stuprano una quarantenne

Nella notte tra giovedì e venerdì, una senza fissa dimora di 46 anni ha incontrato i due uomini, entrati in Italia clandestinamente, che le hanno fratturato la mandibola. Dopo averla picchiata uno ha abusato di lei, mentre l’altro la teneva ferma. I due sono stati individuati e arrestati.

I due marocchini le hanno strappato il telefono cellulare e l’hanno chiusa in una stanza. Per paura di incontrarli di nuovo, la quarantenne non si è mossa fino al primo pomeriggio di venerdì, quando è riuscita a forzare la porta e fuggire e chiedere aiuto a dei passanti che hanno chiamato il 118.

La donna è stata stuprata, picchiata e rapinata da due marocchini sul lungomare di Riccione un’ex colonia dove sa qualche giorno si era rifugiata. In ospedale la visita ginecologica ha confermato l’avvenuta violenza. I Carabinieri hanno rintracciato i due stranieri di 19 e 21 anni, e li hanno sottoposti a fermo in attesa della convalida che dovrebbe essere eseguita lunedì.

I due sono stati trovati all’interno della stessa colonia dove era avvenuta la violenza la notte prima. Fondamentale è stato un recente servizio condotto dai militari negli edifici abbandonati sul lungomare nell’ambito del quale sono state identificate decine di persone.

9 su 10 da parte di 34 recensori Riccione, due clandestini picchiano e stuprano una quarantenne Riccione, due clandestini picchiano e stuprano una quarantenne ultima modifica: 2016-07-16T20:48:09+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone