Vicenza “Silent play. Itinerari d’estate in città”, il 16 luglio con “Geometrie palladiane”

Prenderà il via sabato 16 luglio, alle 17.30 e alle 19.30, “Geometrie palladiane”, un nuovo appuntamento di narrazione teatrale itinerante per “Silent play. Itinerari d’estate in città”.

Il progetto, nato per percorrere la città con uno sguardo inedito e modalità creative, è a cura de “La Piccionaia” con Carlo Presotto, Paola Rossi e Matteo Balbo e inserito nella rassegna “L’estate a Vicenza 2016”, promossa dall’assessorato alla crescita del Comune di Vicenza.

L’itinerario partirà dall’arco delle scalette di Monte Berico, nel piazzale Fraccon, proseguirà fino a Villa La Rotonda e si concluderà al punto di partenza.

geometrie palladiane

“Geometrie palladiane” è un modo unico di esplorare l’area che dal centro storico di Vicenza si apre verso i Colli Berici: un’audioguida teatrale inviterà i partecipanti a lasciarsi alle spalle il traffico cittadino per immergersi in un paesaggio fuori dal tempo, ricco di storia e arte. Il paesaggio diventerà, così, un palcoscenico a cielo aperto grazie ad una drammaturgia originale (costruita elaborando la documentazione storico-artistica con suggestioni musicali e letterarie e con le testimonianze di chi ha abitato e abita in quei luoghi) e a una tecnologia smart (un paio di cuffie wireless per ciascun partecipante) sotto la guida dell’attore e performer Matteo Balbo. Così, tra storie di santi e di amori, antiche leggende e nuove prospettive, passando per un incontro sorprendente con i nani di Villa Valmarana, il racconto del genio di Palladio e molte altre sorprese da scoprire sulle note del Don Giovanni di Mozart, si percorreranno i sentieri che conducono fino a Villa La Rotonda, per fare poi ritorno poi lungo la vecchia linea ferroviaria dove un tempo passava la Vaca Mora. Sarà un percorso a piedi di circa un’ora per indagare se stessi e l’ambiente, articolando le geometrie del cuore con il lascito del progetto palladiano; un vero e proprio teatro fuori dal teatro, interattivo e giocoso, che darà vita per tutta la durata del percorso ad una piccola comunità in movimento, protagonista di uno spettacolo diffuso.

“Silent Play. Itinerari d’estate in città” prosegue fino a settembre con “Palladio tra le righe” (sabato 23 luglio) con i suoi ricordi di viaggiatori e cittadini illustri, “Una città da abitare” (venerdì 29 luglio) in cui tre architetti, un’urbanista, una storica dell’arte e un antropologo si confrontano con un’area significativa e problematica di Vicenza, quella tra via Torino e viale Roma, “La città invisibile” (venerdì 5 agosto) alla scoperta della storia urbana e sociale del quartiere di San Lazzaro, e, infine, il nuovissimo “Il teatro nascosto” (3 e 10 settembre) che integra la drammaturgia con interventi dal vivo in una conversazione itinerante alla scoperta dell’area dell’ex Teatro Berga, per un’esplorazione all’insegna della rigenerazione urbana e ad alto tasso di interattività. Per i più piccoli e le loro famiglie, è in programma “Aladino” (27 agosto e 3 settembre), il nuovo audiogioco teatrale radioguidato nel giardino del Teatro Astra.

Oggi, alle 18.30 e alle 20, sarà possibile partecipare anche ad un altro appuntamento di narrazione teatrale itinerante per “Silent play. Itinerari d’estate in città” con “Le voci della Basilica”, un viaggio nel tempo e nella storia dell’edificio che è da secoli il simbolo di Vicenza, accompagnato dalla drammaturgia di Carlo Presotto, dalle musiche originali di Michele Moi e dalle opere dello scultore Alberto Salvetti.

Biglietti 6 euro, partecipazione a numero limitato (prenotazione consigliata)
L’itinerario si svolgerà anche in caso di maltempo.

Info e biglietteria:
Ufficio Teatro Astra, Contrà Barche 55 – Vicenza, telefono 0444 323725, info@teatroastra.it, teatroastra.it

Per consultare il calendario completo del cartellone “L’estate a Vicenza 2016”:

comune.vicenza.it/vicenza/eventi/evento.php/151209.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone