Milan, nuova proposta di Mr Bee Taechaubol per il 48% del club

Sky Sport riferisce del “ritorno” in campo di Mr Bee Taechaubol con l’offerta per l’acquisizione di una quota di minoranza pari al 48% del pacchetto azionario dell’AC Milan.

L’offerta di Mr Bee permetterebbe al Presidente di mantenere la maggioranza e la presidenza del club, usufruendo di capitali freschi da utilizzare nel mercato appena cominciato.

Queste le dichiarazioni di Mr Bee riportate da “Sky Sport”: “Dal dicembre 2014 il mio impegno per chiudere un accordo per acquistare parte del Milan non si è mai interrotto. Ed ora, a pochi giorni dalla fine di questa esclusiva, vorrei far sapere ai tifosi del Milan che esiste un’altra possibilità. La mia prima proposta è stata per la maggioranza del club, ma una volta che ho capito che il Milan è nel cuore di Berlusconi, e dopo aver conosciuto meglio l’Italia e il calcio, mi sono reso conto di non avere diritto a reclamare la maggioranza”.

Mr Bee sostiene che “la storia di questa trattativa è lunga e complessa. Il club appartiene al Presidente Berlusconi, che ha dedicato la sua vita al Milan e ne ha fatto quello che è oggi. Acquisto del 48% della società. Ma ci sono altri due punti di forza nel mio progetto: la quotazione in borsa della società entro due anni come avviene per i grandi club ed il programma voluto anche dal Governo cinese che porterà il calcio nelle scuole di tutto il paese, da decine di milioni di praticanti con il brand Milan”.

Il magnate conclude “Non dimentichiamo che è stato lui (Berlusconi) a portare il Milan ad essere la squadra più titolata al mondo. Non so se abbia già deciso e se questa offerta sia sufficiente per fargli cambiare idea. Preferirei vedere il Milan nelle mani di un altro italiano anziché di qualche straniero. Resta comunque da capire chi ci sia dietro questa misteriosa cordata di imprenditori asiatici. Certo. Sono pronto ad investire e lavorare per questa società ma non c’è proprietario e guida migliore possibile che non quella del presidente Berlusconi”.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone