Firenze, MOBITICKT l’APP per pagare il biglietto di tram, bus e treno

L’applicazione, disponibile per il sistema operativo Android, è frutto di un progetto europeo MobiWallet cui il Comune di Firenze ha aderito nel 2014. Obiettivo del progetto è realizzare una piattaforma informatica unica in cui sia possibile acquistare servizi di mobilità.

Per promuovere il progetto toscano (oltre all’Amministrazione comunale di Firenze partecipa quella di Pisa) è stata lanciata la campagna di promozione #mobiwith_it. Duplice l’obiettivo: incentivare l’uso dei servizi proposti da MobiWallet Italia; e comprendere le abitudini correnti dei cittadini e la loro eventuale propensione a forme di trasporto più sostenibili. Per quest’ultimo aspetto è stato predisposto un questionario che mette in palio tra i partecipanti biciclette, abbonamenti annuali e biglietti per il Tpl urbano e carnet di biglietti per tram e bus a Firenze. E per Pisa abbonamenti annuali al bus urbano e al bike sharing CICLOPI e carnet di biglietti per il Tpl urbano. Per partecipare al questionario e per ulteriori info mobiwallet-project.eu/index.php?option=com_content&view=article&id=94&catid=2.

Intanto continua la sperimentazione di MOBITICKT, l’APP specifica con la quale è possibile acquistare il biglietto del trasporto pubblico fiorentino (bus su gomma, tramvia e treno nei tratti urbani) e pagare, in via sperimentale, il parcheggio nell’area sosta vicino alla fermata Resistenza della tramvia nel Comune di Scandicci. Questo parcheggio consente sia l’interscambio con il tram per arrivare alla stazione di Santa Maria Novella sia la sosta per chi è diretto al centro civico di Scandicci.

Si tratta di un progetto in fase sperimentale e quindi risultata importante testare questa applicazione che in futuro vedrà coinvolti sempre più servizi per la mobilità. Si invita quindi i cittadini a scaricare l’APP (per adesso disponibile soltanto sullo store Google Play per il sistema operativo Android) e utilizzarla.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone