Bergamo, nella fabbrica del falso arrivano i finanzieri mentre era in lavorazione la maglia di Pellé

La produzione andava in base ai giocatori del momento, ai risultati e agli eventi. A scoprirlo la Guardia di finanza di Genova che ha individuato a Bergamo la fabbrica che produceva le maglie false di club di calcio e delle nazionali. Al momento dell’intervento era in lavorazione la maglia azzurra di Graziano Pellé.

Due italiani sono stati denunciati per ricettazione, produzione e commercializzazione di prodotti con segni falsi.

In fabbrica sequestrati semilavorati della maglietta degli Azzurri, 12 mila cliché monouso, 2 presse e un plotter. Tra i cliché anche quelli per la maglia del Leicester di Claudio Ranieri.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone