Occhiobello, Paolo Chiarioni soffoca l’anziana madre Leda Bianchi poi si toglie la vita

Madre e figlio vivevano insieme. Lui accudiva l’anziana, malata e in carrozzina. Avevano gestito per anni l’edicola principale della frazione. Sarebbe stata  la compagna di Paolo Chiarioni a scoprire la tragedia al suo rientro.

Le due vittime sono il fratello maggiore e la madre del primo cittadino di Occhiobello, Daniele Chiarioni. Paolo Chiarioni, 65 anni, avrebbe ucciso l’anziana madre Leda Bianchi, 88 anni, costretta in carrozzina, soffocandola con un sacchetto di plastica e poi si sarebbe a sua volta tolto la vita allo stesso modo.

Tutto è successo nell’abitazione dove viveva in via Lama a Santa Maria Maddalena.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone