Milano, Santa Giulia. TAR dà ragione al Comune sulla bonifica dell’area nord

Il Tribunale amministrativo regionale della Lombardia ha dato pienamente ragione al Comune di Milano in merito alla corretta impostazione della bonifica dell’area nord di Santa Giulia, tra via Bonfadini e via Manzù, corrispondente alla parte non attuata del PII Montecity Rogoredo.

Rigettando il ricorso presentato dalla società proprietaria Santa Giulia S.p.A., i giudici hanno infatti riconosciuto che “la ricollocazione del terreno nel sito oggetto del procedimento di bonifica è avvenuta in difformità rispetto alle previsioni del Piano Scavi del 2004”. Di conseguenza, i materiali di riporto devono essere considerati “fonti di contaminazione” e, come tali, devono essere rimossi, decontaminati o messi in sicurezza permanente.

L’Amministrazione comunale vede in questo modo prevalere le ragioni di cautela e tutela del territorio e della salute dei cittadini in virtù delle quali nel 2010 rigettò il progetto di bonifica presentato dalla società, ritenendolo inadeguato ad assicurare la qualità ambientale e urbana necessaria alla rinascita del quartiere.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone