Mafia Capitale, truffa da un milione sulle presenze di migranti nel Cara di Mineo

Sono stati consegnati – su ordine della Procura di Caltagirone – 6 avvisi di garanzia. I reati ipotizzati sono: falsità ideologica commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici e di truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche, ai danni dello Stato e dell’Unione Europea.

Al centro delle indagini le presenze giornaliere dei migranti e le somme liquidate all’ente gestore.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone