Fassino: “all’Appendino consegno una Torino in piedi, dinamica e forte, non la Calcutta che lei ha descritto in campagna elettorale”

Piero Fassino si dice “orgoglioso del lavoro fatto in questi anni, non ho lesinato energie al servizio di questa città. Resterò in Consiglio comunale, farà la mia parte e darò il mio contributo”.

L’ex sindaco parla del futuro di Torino. “Credo che il sindaco Appendino dovrà darsi un programma, cambiando quello con cui ha vinto le elezioni, perché non era un programma di governo ma di opposizione. Con i no si fa opposizione e non si governa una città”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Fassino: “all’Appendino consegno una Torino in piedi, dinamica e forte, non la Calcutta che lei ha descritto in campagna elettorale” Fassino: “all’Appendino consegno una Torino in piedi, dinamica e forte, non la Calcutta che lei ha descritto in campagna elettorale” ultima modifica: 2016-06-21T14:04:38+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento