Toritto, il corpo di Stefano Milillo trovato in un pozzo a Binetto grazie ad una segnalazione anonima

E’ la Puglia degli orrori. A Canosa un corpo in avanzato di decomposizione da identificare. A Binetto un cadavere in un bidone.Il cadavere appartiene a Stefano Milillo, 28 anni di Toritto, è stato trovato in un pozzo all’interno di un’area dove è in corso la costruzione di strutture sportive alla periferia di Binetto.

Il corpo è stato trovato dai carabinieri dopo una segnalazione anonima arrivata al 112. Chi ha telefonato ha precisato che in quel posto si trovava il corpo di una persona uccisa il giorno prima. Così gli investigatori hanno concentrato i sospetti sull’ex marito della convivente del morto, il quarantenne Crescenzio Burdi interrogato in caserma in attesa di decisioni da parte del pm, Antonino Lupo. Il recupero del corpo, in località Albero dell’Acqua, è stato reso possibile dopo l’intervento dei vigili del fuoco.

Movente passionale. Il giovane sarebbe stato strangolato. Dall’autopsia maggiori dettagli.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn1Email this to someone