Nuovo Codice degli appalti, Firenze è il primo Comune d’Italia ad applicarlo

Firenze è il primo Comune d’Italia ad applicare il nuovo Codice degli appalti, pubblicando l’avviso per la formazione degli elenchi di operatori economici da invitare alle procedure negoziate per l’appalto di lavori di importo inferiore a 1 milione di euro (sotto soglia).
“Siamo i primi in Italia ad applicare la norma del nuovo Codice degli appalti che prevede la formazione di elenchi di imprese per gli investimenti sotto soglia – ha detto il sindaco Dario Nardella -. È un intervento necessario che ci consentirà di aprire tanti cantieri che i cittadini aspettano da anni. Con questa nuova procedura vengono, infatti, semplificate ed accelerate al massimo le procedure per l’aggiudicazione delle nuove gare”. “Sono circa 150 le nuove gare sotto il milione di euro, per un valore complessivo di 35 milioni di investimenti, che il Comune intende lanciare entro la fine dell’anno – ha spiegato il sindaco -. Gli interventi di importo inferiore a 1 milione di euro riguardano i piccoli lavori ma urgenti che i cittadini ci chiedono, come ad esempio la viabilità, le scuole, i giardini”.
Tra gli interventi da realizzare ci sono la seconda fase di lavori al cimitero delle Porte Sante, interventi vari sulle strade cittadine e di messa in sicurezza di piazza San Marco, ma anche la manutenzione e il restauro del patrimonio delle belle arti.
Dopo aver aggiudicato dall’inizio dell’anno oltre 80 gare, per oltre 20 milioni di euro, alcune gare sono già in corso, mentre altre sono in avvio nei prossimi 15 giorni per lavori su scuole strade impianti sportivi, cimiteri e piste ciclabili.
L’avviso pubblico è consultabile cliccando su http://www.comune.fi.it/export/sites/retecivica/comune_firenze/bandi/elenco_avvisi.html
In base al nuovo Codice è necessario che gli operatori economici si iscrivano per ciascuna classe e categoria, ovvero per ciascuna tipologia di lavoro (strade, impianti, opere civili e altro). Dopo un sorteggio gli operatori economici inseriti nell’elenco e in possesso dei requisiti di qualificazione necessari, in relazione all’oggetto e al valore del lavoro, saranno invitati a partecipare alla gara. Potranno ricevere ulteriori inviti per nuove procedure di gara dopo che saranno stati invitati tutti i soggetti inseriti nell’elenco in possesso dei necessari requisiti.
Entro 15 giorni il Comune provvederà alla pubblicazione degli elenchi, al fine di consentire l’avvio immediato delle procedure di gara. Gli elenchi saranno aggiornati mensilmente.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone