Detenuta di 51 anni si è impiccata in una cella del carcere di Cagliari-Uta

La cinquantenne avrebbe finito di scontare la pena fra un anno. “Sconforto tra gli operatori penitenziari e in particolare tra le agenti e i medici della casa circondariale che si sono prodigati nel tentativo di salvarla”, ha affermato Maria Grazia Caligaris, presidente dell’associazione Socialismo Diritti Riforme, sul suicidio messo in atto nel carcere. La donna era tossicodipendente e non effettuava colloqui con i familiari.

Condividi su:Share on Facebook2Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn1Email this to someone