Locorotondo, l’imprenditore edile Nicola Miceli trovato morto in un furgone sul litorale di Fasano

Il corpo senza vita di Nicola Miceli, imprenditore edile di 69 anni di Locorotondo, è stato rinvenuto nella parte posteriore di un furgone sul litorale di Fasano, in località Savelletri.

Il pm della Procura di Brindisi Iolanda Daniela Chimienti ha disposto l’autopsia. L’uomo era supino e aveva al collo fascette in plastica autobloccanti. Gli investigatori non escludono che possa trattarsi di un suicidio.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone