Andria, trentenne aggredisce la moglie picchiandola e tentando di strangolarla

L’uomo di 35 anni è fuggito dopo che il figlio di 10 anni era intervenuto in difesa della madre. Il trentenne di Andria è stato arrestato dagli agenti del locale commissariato con le accuse di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali e minacce gravi. La donna, medicata in ospedale, guarirà in 10 giorni.

La moglie ha raccontato agli agenti di essere stata picchiata dal coniuge alla presenza dei due figli minori. La donna, con evidenti escoriazioni e lividi al collo, alle braccia e al volto e con la maglietta strappata, ha riferito ai poliziotti di essere stata aggredita dal marito per futili motivi.

Nel corso del violento litigio, di fronte alla volontà della moglie di lasciare la casa portando con sé i figli, l’uomo avrebbe tentato di strangolare la donna. Il figlio di 10 anni ha spinto il padre per salvare la madre e l’uomo è scappato via, inveendo e minacciando la moglie. Poco dopo è stato arrestato.

9 su 10 da parte di 34 recensori Andria, trentenne aggredisce la moglie picchiandola e tentando di strangolarla Andria, trentenne aggredisce la moglie picchiandola e tentando di strangolarla ultima modifica: 2016-06-04T12:20:35+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone