Roma, area urbana e rischi idrogeologici al via monitoraggio satellitare

Roma è la prima città italiana ad adottare sistemi avanzati di controllo dei rischi in area urbana legati al contesto idrogeologico.

Presentati, presso la Sala del Carroccio in Campidoglio, il progetto I.MODI (vincitore del bando europeo ‘H2020 SME-Instruments Phase 2’) e la tecnica DINSAR. Alla conferenza stampa di presentazione hanno partecipato la Protezione Civile di Roma Capitale, l’Università ‘La Sapienza” – Dip.to Ingegneria civile, edile e ambientale (DICEA) e lo spin-off Survey Lab S.r.l.

“Per i prossimi due anni, grazie ad un accordo non oneroso con l’Università, la città potrà avvalersi di un efficace supporto tecnico-scientifico per le attività di Protezione Civile” – ha detto il Commissario Straordinario Francesco Paolo Tronca nell’esprimere il grande interesse di Roma Capitale per un progetto di estrema attualità nelle sue possibili applicazioni al servizio dei cittadini e del territorio.

Nell’ambito della conferenza stampa è stato proiettato il video del progetto, presentate le attività specifiche della Protezione Civile di Roma Capitale e i risultati di alcuni studi su porzioni di territorio comunale effettuati dall’Università La Sapienza di Roma (DICEA) mediante la tecnica di interferometria differenziale (DINSAR).

9 su 10 da parte di 34 recensori Roma, area urbana e rischi idrogeologici al via monitoraggio satellitare Roma, area urbana e rischi idrogeologici al via monitoraggio satellitare ultima modifica: 2016-06-03T00:20:56+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento