La Germania definisce “genocidio” la strage di armeni compiuta dai turchi un secolo fa

La Turchia parla di “errore storico” e richiama l’ambasciatore. Cala quindi il “gelo” tra i due Paesi. Erdogan parla senza mezzi termini di “rapporti compromessi”. La Turchia ha sempre negato l’eccidio.

Tra 800 mila e un milione e mezzo gli appartenenti alla minoranza cristiana d’Armenia uccisi nel 1915. Il testo riconosce anche la responsabilità della Germania in quella tragedia, in quanto all’epoca il Paese era alleato dell’Impero ottomano.

Erdogan

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone