Slowfood fa tappa in Basilicata

Slowfood fa tappa in Regione per scoprire alcuni dei borghi medievali più suggestivi della Basilicata e i piccoli paesi abbandonati. In collaborazione con la dimora storica “La Voce del Fiume” è stato organizzato un tour in Basilicata che partirà dal borgo medievale di Brienza per poi proseguire verso Craco e Sant’Arcangelo. Successivamente il tour farà tappa in Campania per scoprire i comuni di Roscigno e Romagnano al monte.

“Attraverseremo – spiega in un comunicato stampa Rocchina Adobbato – località diverse che raccontano la presenza dell’uomo in epoche differenti, luoghi silenziosi circondati da una natura incontaminata che presentano tracce di nobili famiglie, ma soprattutto di vita contadina. Il tour porterà alla luce testimonianze storiche e artistiche di un’Italia minore, meno fortunata, ma certo non povera di cultura. Non sfuggiranno ai nostri occhi i segni del tempo sulle facciate dei ruderi e delle cascine, né i segni della vita domestica, scenari che rievocano abitudini, che fanno immaginare profumi, suoni e rumori lontani. Si tratta di paesini di origine medioevale o di insediamenti agro-pastorali, nati o a ridosso di roccaforti feudali o di antichi monasteri. Questi centri sono sopravvissuti negli anni, spesso grazie alla loro posizione sicura sulle montagne, lontani quindi dalle rotte di maggiore percorrenza commerciale e militare, ma sono stati poi abbandonati a seguito di eventi calamitosi quali frane e terremoti, l’ultimo del 1980 in special modo, ha determinato il completo abbandono degli abitati”.

Il tour si terrà dal 27 al 29 maggio e sarà guidato da Leonardo Manganelli, fiduciario Slowfood di Bari.

9 su 10 da parte di 34 recensori Slowfood fa tappa in Basilicata Slowfood fa tappa in Basilicata ultima modifica: 2016-05-25T01:49:18+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento