A Livorno e Firenze progetti di formazione per il mercato del lavoro di domani

L’assessore all’istruzione e formazione Cristina Grieco è stata prima a Livorno per il progetto EduCO-Lab (Laboratori di Educazione alla Costruzione Innovativa), finanziato nell’ambito del bando regionale per la realizzazione di interventi per il miglioramento dell’offerta formativa degli istituti tecnici e professionali.

EDuCO-Lab è realizzato in partenariato tra l’IIS Buontalenti-Cappellini-Orlando, Pegaso Network, l’Ente Unico Scuola Edile – CTP della provincia di Livorno e la C.L.C. – Cooperativa Lavoratori delle Costruzioni. Un raggruppamento di forze dinamico, con competenze complementari e calato sulle esigenze del mondo del lavoro. Il progetto è supportato dal Dipartimento di Ingegneria Civile e Industriale dell’Università di Pisa e dall’ ISTI CNR di Pisa.

Successivamente, a Firenze, Grieco ha partecipato all’illustrazione della  terza fase del progetto Toscana 2020 – Il rinascimento della Cooperazione, quella che partirà con il prossimo anno scolastico 2016-2017. La versione 3.0 di un progetto formativo che ha già  coinvolto ad oggi 1300 alunni, 60 insegnanti, 20 cooperative aderenti a Confcooperative Toscana e 17 educatori operativi nelle attività di classe.

Questa terza fase è mirata soprattutto a favorire il rapporto di scambio di esperienze formative tra scuola e sistema d’impresa cooperativo, tanto da costruire una vera e propria  “palestra” di sperimentazione concreta, ma protetta, per giovani  che escono dal percorso scolastico, attirati dal mondo cooperativo e desiderosi di confrontarsi con il mercato per misurare la loro propensione imprenditoriale e il valore della loro idea di business.

9 su 10 da parte di 34 recensori A Livorno e Firenze progetti di formazione per il mercato del lavoro di domani A Livorno e Firenze progetti di formazione per il mercato del lavoro di domani ultima modifica: 2016-05-23T01:35:06+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento