Presentata a Matera la “guida agli oli extravergini 2016”

Il presidente nazionale di Slow Food, Gaetano Pascale, ha presentato a Matera la “guida agli oli extravergini 2016”, rimarcando con forza la necessità di rappresentare il pregio organolettico del prodotto, l’aderenza al territorio e alle cultivar.“ L’auditorium è stato allestito dai ragazzi dell’alberghiero – ha dichiarato Luca Braia, assessore all’Agricoltura della Regione Basilicata – luogo in cui si formano le personalità del futuro. Un’occasione nata a Verona, durante il Vinitaly, in cui ho avuto modo di essere intercettato da Slow Food, organizzazione prestigiosa, per la presentazione della guida a Matera e che come Dipartimento abbiamo quindi supportato”.

Gaetano Pascale parla di una guida utilissima che rappresenta un campionecostituito da piccole e medie imprese. “Ci piacerebbe che diventi – continua Pascale – il punto di partenza per tutti coloro che vogliono capire il prodotto olio. Si tratta di tre blocchetti che danno informazioni su aziende, coltivazioni e produzioni, oltre che su modalità di acquisto anche tramite la rete internet. Il presidio è stato creato non per tutelare l’olio extravergine, ma per tutelare un metodo di lavorazione. E’ importante proteggere quegli eroi che sostengono costi elevati, ottenendo poco margine di guadagno. La nostra attenzione – ha concluso il presidente Pascale – si concentra sul prodotto, sull’equilibrio ambientale e sulle risorse umane con l’obiettivo di divulgare la conoscenza dell’olio attraverso la correttezza delle informazioni ”.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone