I ministri delle Finanze del G7 si sono impegnati a “rafforzare la lotta contro il finanziamento del terrorismo”

Al termine di due giorni di colloqui ad Akiu, in Giappone, è stato dato l’annuncio, alla vigilia del summit G7 dei capi di Stato della prossima settimana. Si tratta di un impegno concreto del G7 a contrastare i canali di finanziamento del terrorismo.

Nel piano, cooperazione e scambio di informazioni di intelligence finanziaria. “La Brexit metterebbe a rischio l’economia mondiale”, avvertono poi i ministri del G7,spiegando che le incertezze sono aumentate per i conflitti geopolitici, terrorismo e crisi dei migranti.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn1Email this to someone