Ancona, torna in carcere Filippo De Cristofaro

Catturato l’uomo che nel 1988 uccise la skipper pesarese Annarita Curina, 34 anni, per impossessarsi del suo catamarano. Filippo De Cristofaro è stato arrestato in Portogallo, alla stazione in attesa di un treno diretto a Lisbona. Irreperibile dal 21 aprile 2014, quando non era tornato da un permesso premio nel carcere di Porto Azzurro, all’Elba, aveva già alle spalle un’altra evasione. Da due giorni si trova dietro le sbarre in un carcere spagnolo, in attesa dell’estradizione che dovrebbe essere concessa a ore.

Gli agenti della Squadra Mobile di Ancona hanno cercato Filippo De Cristofaro in tutt’Europa. E’ stato tradito dalla tecnologia. Attento a non usare bancomat, telefonini e mail per contattare la famiglia a Milano, con due passaporti falsi, uno francese e uno albanese, aveva però due profili Facebook sotto altro nome. Uno lo usava per tenersi in contatto con un suo vecchio compagno di cella, un albanese, che lo aiutava a procurarsi il danaro necessario per la latitanza.

Il latitante avrebbe dovuto raggiungerlo proprio in Albania, dove l’amico gli stava preparando il nuovo nascondiglio. Intercettato il dialogo telematico, gli agenti hanno preferito catturarlo in Spagna per paura che, ancora una volta, cambiasse idea e tragitto all’ultimo minuto.

9 su 10 da parte di 34 recensori Ancona, torna in carcere Filippo De Cristofaro Ancona, torna in carcere Filippo De Cristofaro ultima modifica: 2016-05-20T14:10:42+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone