Modena, sigillato edificio che era stato abusivamente occupato

Nell’immobile la Polizia municipale ha trovato evidenti tracce di occupazione abusiva da parte di almeno tre persone. La proprietà ha ora tutti chiuso gli accessi.

Hanno trovato alcuni giacigli di cartoni e coperte, oltre a resti di cibo e tracce dell’avvenuto confezionamento di dosi di sostanze stupefacenti, gli agenti della Polizia municipale di Modena che nella mattinata di lunedì 16 maggio hanno fatto irruzione nell’edificio situato all’intersezione delle vie Tiraboschi e Sigonio.

Al momento dello sgombero, non erano presenti i tre o quattro individui che evidentemente, come si presume dalle tracce trovate, avevano abusivamente occupato i locali dell’edificio la cui costruzione si è da tempo bloccata, probabilmente a causa della crisi. Contattata dagli agenti della Polizia municipale, la ditta proprietaria del cantiere ha provveduto, nello stesso pomeriggio di lunedì, a far chiudere tutti gli accessi con opere murarie e strutture in ferro alle finestre dei piani superiori, per evitare che in futuro l’immobile possa nuovamente diventare rifugio per accattoni o malintenzionati.

Nei giorni scorsi, i residenti della zona avevano, infatti, notato uno strano movimento di individui sospetti nell’area del cantiere abbandonato, facendo così scattare i controlli del Nucleo problematiche del territorio della Municipale e confermando, ancora una volta, l’importanza della collaborazione e dell’attenzione dei cittadini nel segnalare forme di degrado urbano o fenomeni di illegalità.

0
SHARES
0