Magnago, Debora Fuso aveva deciso di tornare a vivere con i genitori

Arturo Saraceno ha accoltellato a morte la fidanzata, Debora Fuso, e poi ha tentato il suicidio. E’ accaduto a Magnago. L’uomo di 33 anni ha colpito con almeno 15 coltellate la ragazza di 25 anni nell’abitazione della coppia e poi ha tentato di togliersi la vita.

Saraceno è stato ricoverato in codice rosso all’ospedale di Legnano, piantonato dai Carabinieri. La ventenne aveva deciso di tornare a vivere con i genitori. Alla base del delitto ci sarebbe la gelosia dell’uomo.

Condividi su:Share on Facebook1Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn1Email this to someone