Firenze, abbattuta una casetta in legno nel campo rom del Poderaccio

Continuano le operazioni di abbattimento delle casette in legno nel campo rom del Poderaccio. Ne è stata abbattuta una, che va ad aggiungersi alle 7 già distrutte nei giorni e mesi scorsi.

Le operazoni di abbattimento, eseguite da Servizi sociali, Reparto sicurezza urbana della Polizia municipale e Servizi tecnici del Comune, sono iniziate intorno alle 8, dopo che sono state staccate le utenze elettriche e dell’acqua.

“Va avanti la nostra azione di fuoriuscita dei nuclei familiari rom dal Poderaccio – ha detto l’assessore ad Accoglienza e Integrazione Sara Funaro -: la nostra intenzione è il superamento della logica di vita nel campo in favore dell’integrazione e in questa logica sono previste operazioni di demolizione delle casette anche noi prossimi giorni. La nostra lotta per il rispetto delle regole e della legalità continua attraverso l’attivazione di percorsi per chi è legittimo, contrastando il fenomeno dell’abusivismo”.

“Vorrei ringraziare Polizia municipale, Servizi sociali e Servizi tecnici per l’intervento di stamani – ha concluso Funaro – che ancora una volta hanno collaborato per il raggiungimento di un obiettivo caro all’amministrazione”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Firenze, abbattuta una casetta in legno nel campo rom del Poderaccio Firenze, abbattuta una casetta in legno nel campo rom del Poderaccio ultima modifica: 2016-05-17T00:04:02+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone