Il presidente filippino Rodrigo Duterte ripristina la pena di morte per impiccagione

“Il castigatore” ha anche annunciato che farà pressioni sul Congresso perché la Polizia possa sparare per uccidere esponenti del crimine organizzato e chi resiste all’arresto. In pratica Rodrigo Duterte vuole licenza di uccidere per le forze dell’ordine.

Le Filippine hanno abolito la pena di morte nel 2006. Il neoeletto presidente delle Filippine si è impegnato per ripristinare nel corso del suo mandato la pena di morte per impiccagione.

Rodrigo Duterte

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone