San Sperate, morto lo scultore Pinuccio Sciola noto per le sue pietre sonore

Pinuccio Sciola è morto a 74 anni. Lo scultore originario di San Sperate era conosciuto in tutto il mondo per le sue pietre sonore. Pittore e scultore, personalità eclettica e di spicco del panorama culturale e artistico, Sciola è morto in ospedale a Cagliari, dove era ricoverato per una grave malattia.

Nel 1959 aveva preso parte da autodidatta ad una mostra concorso per studenti di ogni età ed ordine di studio, vincendo una borsa di studio che gli ha consentito di frequentare l’Istituto d’Arte di Cagliari.

Sono celebri i suoi murales, che impreziosiscono San Sperate, considerato un paese-museo. Nel 2014 ha curato per il teatro Lirico di Cagliari la scenografia della Turandot. Aveva scelto i basalti e i calcari della sua terra per ambientare le scene della storia della gelida regina d’Oriente, attingendo ai materiali a lui più comuni della sua arte scultorea.

9 su 10 da parte di 34 recensori San Sperate, morto lo scultore Pinuccio Sciola noto per le sue pietre sonore San Sperate, morto lo scultore Pinuccio Sciola noto per le sue pietre sonore ultima modifica: 2016-05-14T09:59:43+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone