Campidoglio 2016, Fassina: “Domani presenteremo ricorso al Tar”

Lo scrive su Twitter Stefano Fassina la cui candidatura a sindaco di Roma non è stata ammessa per vizi di forma. “Come ci aspettavamo, rigettata istanza di riammissione in autotutela. Noi andiamo avanti”. In alcuni casi è stata verificata l’assenza della data nei moduli di presentazione.

“Non sono riscontrabili dagli atti presentati ed esaminati elementi conoscibili e inequivocabili, in ordine alla presunta data di avvenuta sottoscrizione. Pertanto la Commissione ritiene che tale elemento, la cui assenza comporta la nullità delle sottoscrizioni in questione, non possa essere sanato”. Lo scrive la Commissione elettorale circondariale di Roma al delegato della lista Sinistra per Roma-Fassina sindaco, respingendo la richiesta di riesame del provvedimento di esclusione della lista dalla competizione elettorale del prossimo 5 giugno.

La commissione elettorale non ha ammesso alla competizione elettorale per il Campidoglio 4 candidati a sindaco. Gli sfidanti da 16 diventano 12. Gli “esclusi” sono: Stefano Fassina, Carlo Priolo, Enrico Fiorentini – Movimento Politico Libertas – e Carla Corsetti – Democrazia Atea- .

Non ammesse le due liste, civica e politica, a sostegno di Fassina, la lista Priolo sindaco, Movimento Politico Libertas, Democrazia Atea e Rete Liberale per Marchini sindaco. Le liste per le comunali da 37 passano a 31. L’ultima parola spetterà ai ricorsi.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone