Pisa, aula gremita al Polo Carmignani per Toni Servillo

Aula gremita nell’Aula Magna del Polo Carmignani, in Piazza dei Cavalieri, per l’attore e regista Toni Servillo che è intervenuto alla presentazione del volume di Anna Barsotti “Il teatro di Toni Servillo. Con dialogo”. Nell’occasione erano presenti il professor Cesare Molinari dell’Università di Firenze, l’autrice Anna Barsotti e il co-autore Carlo Titomanlio.

Anna Barsotti è professoressa ordinaria di Discipline dello Spettacolo (Storia del teatro e dello spettacolo e Drammaturgia e spettacolo) presso il dipartimento Civiltà e Forme del Sapere dell’Università di Pisa.

Il volume è un’esplorazione critica completa delle molteplici facce dell’attività di Toni Servillo per il teatro. Benché conosciuto dal grande pubblico soprattutto grazie a memorabili e pluripremiati ruoli cinematografici (sotto la direzione di Sorrentino, ma anche di Martone, Garrone, Andò, Ciprì), l’attore-autore vanta oggi unacarriera teatrale quasi trentennale, che dalla scena trae energia anche per le sue interpretazioni filmiche.

«Amo il cinema, ma di film ne ho fatti solo 20. E in molti mi ricordano per aver vinto l’oscar con la Grande Bellezza, ma si sbagliano perchè non l’ho vinto io, ma Sorrentino, il vero regista.   Di commedie più di 1200 in tre anni. Il teatro è tutto. E’ un modo di essere, un senso estetico. E’ il luogo dove tutto nasce»

Nel tracciarne il percorso Anna Barsotti dà per la prima volta rilievo alle esperienze iniziali nell’alveo delteatro sperimentale degli anni Settanta e Ottanta, alla luce dell’elaborazione delle silhouettes servilliane, per analizzare poi la serie delle sue pregevoli e fortunate messinscene (da Moscato, Viviani, Molière, Marivaux, Goldoni, Eduardo De Filippo).

9 su 10 da parte di 34 recensori Pisa, aula gremita al Polo Carmignani per Toni Servillo Pisa, aula gremita al Polo Carmignani per Toni Servillo ultima modifica: 2016-05-09T00:39:41+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento