Moody’s assegna il suo primo rating alla Regione autonoma Valle d’Aosta

L’agenzia Moody’s, per la prima volta, ha assegnato il rating della Regione Valle d’Aosta a livello Baa1 a lungo termine, con outlook “stabile” per le prospettive future, e P-2 a breve termine.

La Valle d’Aosta continua, pertanto, a mantenere un rating superiore a quello dello Stato italiano; per Moody’s quotare un ente territoriale al di sopra del rating dello Stato di appartenenza, così come evidenziato nel loro comunicato, costituisce una situazione rara nel panorama mondiale degli enti monitorati.

Moody’s si è aggiudicata la gara d’appalto espletata l’anno scorso, in seguito alla quale la Regione ha realizzato –sottolinea l’Assessore Ego Perron – il duplice obiettivo di aver attuato il corretto principio di rotazione previsto per gli affidamenti pubblici ai prestatori di servizi e di aver superato con successo l’esame sulla propria affidabilità creditizia da parte di tutte e tre le agenzie che operano a livello mondiale.

L’Assessore Perron esprime la sua soddisfazione, in particolare, per le aspettative espresse dall’agenzia, che la Regione mantenga la sua solidità finanziaria e il suo elevato standard nell’erogazione dei servizi, pur nella certificazione di una nuova agenzia di rating, ma soprattutto nel quadro di una situazione economica nazionale che ancora risente fortemente del peso della crisi economica e della recessione.

La soddisfazione nel risultato ottenuto è dovuta al fatto che pur in presenza di minori risorse sul bilancio regionale, la Regione è riuscita a mantenere un buon livello di erogazione di servizi ma soprattutto di garanzie a favore delle piccole e medie imprese che sono il reale tessuto economico della nostra Regione.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone