Roma, Incontri e Passaggi, Hugo Pratt alla Pelanda di Testaccio

Gli spazi della Pelanda al Macro di Testaccio ospitano fino al 24 maggio, la mostra Pratt Incontri e Passaggi, promossa da Roma Capitale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali. Esposte oltre 120 opere originali, fotografie, rarità di Hugo Pratt, padre dei “romanzi disegnati” e dell’ormai mitico marinaio-icona Corto Maltese.

La mostra segue l’evoluzione grafica e narrativa di Pratt, sulle tracce del suo marinaio, avventuriero, gentiluomo, spirito libero e cosmopolita come il suo autore, fino alla nuova stagione inaugurata dal segno di Rubén Pellejero. Un percorso tracciato da opere originali, disegni di ricerca, tavole in bianco e nero e a colori, acquerelli, copertine di riviste, dai primi anni argentini fino alle ultime tavole di Corto Maltese.

L’artista – nato a Rimini nel 1927, ma cresciuto a Venezia e scomparso in Svizzera nel 1995 – è riconosciuto dalla critica internazionale come uno dei maggiori autori di fumetti. Disegnatore, scrittore, grande viaggiatore, le sue opere sono state tradotte e pubblicate in ogni parte del mondo e le sue creazioni hanno permesso che oggi si consideri il fumetto come la Nona arte. Nella sua opera vita, viaggi e lavoro si mescolano creando capolavori, vere favole per adulti.

Hugo Pratt

Tra le varie mostre delle sue opere si ricorda quella al Grand Palais a Parigi, mentre tra i tanti intellettuali e artisti che gli hanno reso omaggio si trovano nomi come Oreste Del Buono, Umberto Eco, Folco Quilici, Paolo Conte, Sergio Endrigo, Tim Burton, Frank Miller, Woody Allen.

La Pelanda – Macro Testaccio, Piazza Orazio Giustiniani, 4
Martedì-domenica dalle 12 alle 20
Chiuso ogni lunedì.
Info: tel. 06.4807361- www.museomacro.org.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone