Alessandro Cecchi Paone presenta al Cibus la monografia aziendale dell’antica distilleria Caffo

Una storia secolare, fatta di passione, esperienza, soddisfazioni. È la storia della distilleria Caffo, la nota azienda che produce liquori e distillati, tra cui il famoso Amaro del Capo, che ha superato il secolo di attività attraverso ben quattro generazioni.

Una storia che viene raccontata dallo scrittore Marco Viroli in un raffinato volume:“Un secolo di passione. Le radici del Vecchio Amaro del Capo”.

Il libro edito da Mondadori, sarà presentato alla stampa in occasione del Cibus di Parma il 10 maggio alle 10.30 nella sala Mezzanino-Padiglione 2 – primo piano.

Attraverso i contributi dei protagonisti Giuseppe e Sebastiano Caffo e dei loro collaboratori, l’opera delinea la vicenda di un’azienda che è diventata simbolo del meridione produttivo.

La Sicilia prima, e la Calabria poi, sono stati i territori nei quali è iniziata e si è sviluppata la storia imprenditoriale della famiglia Caffo. Territori che oltre ad evocare le radici della nostra civiltà, sono stati e sono tuttora ricchi dei profumi e delle fragranze dei prodotti di una generosa natura che, grazie, alla laboriosa passione dell’uomo, sono diventati liquori e distillati, noti e apprezzati da milioni di consumatori, in Italia e nel mondo.

A presentare il volume sarà Alessandro Cecchi Paone, giornalista e conduttore del Tg4, che ha dichiarato : “L’Amaro del Capo è l’unico capace di far digerire agli italiani qualsiasi cosa ed è l’unica cosa amara che riempie di dolcezza”.

Inoltre, ha aggiunto il giornalista: “Nonostante in Calabria sia difficile fare impresa, questa terra produce, come reazione anticorporale, famiglie illuminate da alta capacità imprenditoriale e solidità morale”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Alessandro Cecchi Paone presenta al Cibus la monografia aziendale dell’antica distilleria Caffo Alessandro Cecchi Paone presenta al Cibus la monografia aziendale dell’antica distilleria Caffo ultima modifica: 2016-05-03T22:06:09+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone